Alassio Salute Centro Medico Specializzato ad Alassio

Aperto 7/7

Dalle 9 alle 19

tel 0182 648631
cell 346 1635400
fax 0182 640522

L'eccellenza al servizio della bellezza. Un'esperienza unica dove testare i nuovi servizi nati dalla collaborazione tra Thalassio Medical SPA e Alassio Salute

Abilitazione e presa in carico del paziente

Trattamento e presa in carico

Dopo la restituzione, se si ritiene opportuno proporre un percorso ri-abilitativo, e se l’interessato lo desidera, è possibile avviare un intervento diretto, effettuato dall’équipe di operatori specializzati del Centro. Per garantire la necessaria continuità del trattamento saranno contemporaneamente formati per le esercitazioni di mantenimento anche i familiari e/o eventuali figure di supporto del bambino/ragazzo/adulto.

I programmi ri-abilitativi prevedono una stimolazione cognitiva relativa alle funzioni strumentali (apprendimenti specifici, abilità linguistiche, motorie e visuospaziali) e soprattutto delle funzioni superiori mnesiche e attentive. Una parte importante sarà riservata all’autoregolazione in funzione di contrastare aspetti di iperattività tipici dei disturbi dell’attenzione e, soprattutto, eccessi di emotività incontrollata (moti di rabbia, comportamenti oppositivi, ansia da prestazione, paure immotivate e stati depressivi reattivi).
In alcuni casi potrà essere suggerito un percorso di sostegno psicologico.
Suggeriamo inoltre, come supporto ai trattamenti, la frequenza (coordinata con noi) di un’attività ludico\sportiva\artistica mirata e calibrata secondo i modelli di stimolazione delle funzioni attentive per agevolare l’autoregolazione e potenziare la memoria di lavoro (base necessaria per accedere alla comprensione del testo ed al problem solving). La competenza per coordinare questi aspetti deriva da ricerche che da anni effettuiamo nel mondo dello sport (anche con atleti di livello nazionale) con pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali.

Per quanto concerne l’età dello sviluppo la presa in carico del Bambino\Ragazzo prevede una stretta collaborazione tra scuola, famiglia ed équipe. La psicologa di riferimento potrà creare un collegamento diretto con la scuola e con gli istruttori\allenatori (previo accordo con i genitori).

Per gli adulti lo psicologo di riferimento collaborerà attivamente con la famiglia e con gli eventuali enti di ricovero del paziente con l’obiettivo di creare una rete di comunicazione attorno al soggetto (questo è il principio con cui lavoriamo anche in età evolutiva) che permetta di migliorare i punti deboli sfruttando anche i punti di forza di ogni individuo. Ciò è reso possibile da una chiara ed approfondita indagine neuropsicologica funzionale che delinei il quadro cognitivo completo del soggetto.

Edinet - Realizzazione Siti Internet